Come si usa il delacco.

Come si usa il delacco.
https://www.youtube.com/watch?v=jlmMXHzY70w&t=6s

Oggi vi presento un prodotto indispensabile per dipingere su porcellana terzo fuoco. Il delacco.

Faccio una premessa, come sempre. Capita nella progettazione di un dipinto, di dover tenere pulita un’area del nostro oggetto. Per esempio, come nel video, voglio una margherita completamente bianca. Oppure, avete realizzato un dipinto e volete proteggerlo perché, per esempio, volete fare una tamponatura uniforme sulla parte bianca dell’oggetto. Benissimo, si può fare. Il prodotto giusto è il delacco.

Il delacco è una sostanza gelatinosa di colore rosso a base d’acqua.

Per cui per lavare i pennelli ed eventualmente diluirlo in pochino, usate acqua. Utilizzate pennelli sintetici o in pelo di bue di varie misure per riuscire a stenderlo uniformemente nelle parti piccole o medie o grandi. Vi sconsiglio vivamente di estrarre il delacco dalla sua confezione. Per due motivi: uno si secca molto velocemente per cui diventa subito inutilizzabile. Secondo, essendo gelatinoso è abbastanza difficile estrarlo. Per cui, attingete direttamente dal contenitore con il pennello una discreta quantità di delacco. Questo perché è importante lo spessore di prodotto che andrete a mettere sulla porcellana per essere sicuri di mascherare bene la zona. La quantità è corretta quando il colore apparirà molto rosso uniforme e cioè, non ci saranno parti sotto la quale si intravede il bianco della porcellana oppure il dipinto che volete coprire.

Terminata la stesura del delacco, lasciate asciugare qualche minuto.

Prima di procedere alla decorazione, accertatevi che sia asciutto, tastando leggermente con un dito. Se è liscio è asciutto, viceversa se appiccica, lasciatelo ancora un po’ ad asciugare.

Ora potete procedere con la decorazione vera e propria.

Una volta terminato di dipingere è veramente importante e necessario rimuovere tutto il delacco. Se così non fosse e il pezzo va in forno con del delacco, il rischio è di rovinare tutto il lavoro. Il delacco in cottura brucerebbe, mentre, l’eventuale colore sopra il delacco cuocerebbe. Per cui l’area che volevate tenere pulita, dopo la cottura risulterebbe sporca. Per togliere correttamente il delacco senza rischiare di rovinare il dipinto, fate leva in un angolo con un pennino. Possibilmente con una pinzetta tirate delicatamente verso di voi la pellicola. Se i bordi non sono regolari potere sistemarli con lo sgarzone o con uno stuzzicadenti.

Seguimi per altri consigli sul blog, la pagina Facebook

Iscriviti a Elix Art – Il Gruppo su Facebook – iscriviti al canale YouTube – Seguimi su Instagram.

4 commenti

Gent.ma,
avrei una domanda: la decorazione a terzo fuoco su porcellana, affinché possa essere considerata sicura per uso alimentare, come deve essere fatta? Usando colori apiombici? E a che temperatura? Le uniche informazioni che ho trovato sono su siti e blog francesi, nei quali si dice di usare colori apiombici e a una temperatura minima di 850 gradi Celsius (il che diventa problematico per i rossi).
La ringrazio se mi vorrà rispondere, saluti

Gentilissima Martina, per considerare sicura la decorazione della porcellana terzo fuoco per uso alimentare, è corretto utilizzare colori apiombici. Io personalmente, quando decoro degli oggetti che avranno uso alimentare, preferisco in ogni caso dipingere la parte esterna tipo un insalatiera la decoro fuori, non dentro dove verrà in contatto con il cibo. Tanto più che i colori sono molto sensibili agli acidi. Per cui aceto, limone e altre sostanze acide rovinano la decorazione. Per i piatti da tavola invece, decoro il bordo, la falda, dove l’alimento non arriva. Per quanto riguarda la temperatura di cottura di solito è dichiarata dalla ditta produttrice. Io in questo momento non uso apiombici e non sono in grado di dirle esattamente come si comportano i colori in cottura. Mi informo presso il mio fornitore e le faccio sapere.
Grazie per avermi contattata e spero di esserle stata utile. Non esiti a contattarmi di nuovo in caso si altre domande.
Saluti

Elix Art non è solo ceramica ma arte pura, qui potrete trovare oggetti unici e preziosi per ogni occasione speciale.

I commenti sono chiusi.