Hai rotto un piatto?

hai rotto un piatto

Hai rotto un piatto?

Anzi ne hai rotti due in una colpo solo.

Sicuramente ti è capitato di rompere un piatto o qualsiasi altra cosa in porcellana al quale eri affezionato. Ti sarà anche capitato di andare in giro per negozi a cercare lo stesso oggetto.

Scommetto che hai trovato mille difficoltà.

I piatti del servizio non possono essere venduti singolarmente. Appartiene alla collezione dell’anno scorso, quindi ora non è più reperibile. Ti dicono che lo cercano nell’altro magazzino, ma poi non c’è .

Anche a Laura, una mia cliente, è capitato. Sua figlia, apparecchiando la tavola, ha rotto due piatti in un colpo solo. Ma Laura ha un servizio di piatti in porcellana dipinta a mano firmati Elix Art.

Laura mi ha contattata e io ho risolto il suo problema.

Come prima cosa ho contattato i miei fornitori di fiducia e ho procurato i piatti mancanti. I pezzi classici sono intramontabili, non subiscono le mode e sono sempre reperibili.

Disegno del soggetto

Successivamente ho cercato di rimettere insieme i cocci, in modo da capire più o meno come potesse essere il dipinto. Ho disegnato il soggetto, in questo caso delle albicocche, con la matita vetrografica. Questa matita speciale mi permette di disegnare con facilità e nitidezza sulla porcellana.

Pittura delle albicocche

Scelgo con cura le sfumature di colore che siano il più possibile uguali a quelle del piatto rotto.

A questo punto sono pronta a dipingere. Con la mia abilità, conquistata in tanti anni di lavoro, dipingo i due piatti.

Forno

Ora i piatti sono finiti.

Pronti per essere cotti nel mio forno professionale. Raggiungeranno la temperatura di 780°. A questa temperatura il colore si fonderà e si fisserà nella cristallina del piatto. In questo modo il colore diventerà indelebile e resistente all’usura del tempo.

Resisterà anche ai lavaggi in lavastoviglie.

Per la salita in temperatura e il raffreddamento, il forno impiegherà circa ventiquattro ore. Sono impaziente di vedere il mio lavoro cotto! Per me è sempre una gioia e una sorpresa l’apertura del forno dopo la cottura.

Lì dentro c’è tutto il mio lavoro e il mio impegno!